Home

Solidareità al commissario di polizia di Sant' Agata Militello Daniele Manganaro e al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci.

"Quello di inviare dei proiettili al commissario di Sant'Agata Militello Daniele Manganaro e al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci  è un atto di criminale violenza e di prevaricazione non solo verso la loro persona, ma anche contro il loro ruolo istituzionale e contro tutti coloro che hanno creduto e continuano a credere che sia possibile vivere in maniera  totalmente avulsa da condizionamenti mafiosi e da intrecci e collusioni tra criminalità organizzata, affari e politica.Il fatto stesso di aver subito un atto così vile è segnale inequivocabile che il lavoro sia stato svolto nella giusta direzione e che abbia colpito la gente che vive di malaffare. Tutti noi auspichiamo, ma ne siamo certi, che l'azione congiunta della polizia e del parco dei Nebrodi, continui ancora con più slancio perché oggi più che mai tutti noi, tutta la gente che noi rappresentiamo, tutta la gente per bene è al vostro fianco". Con queste dichiarazioni del presidente del consiglio comunale  Massimiliano Corpina  è stato aperto il civico consesso di ieri sera a Torrenova che prevedeva  l'inserimento nell'ordine del giorno di un significativo momento di solidareità , conclusosi con encomio solenne e attestato di stima nei confronti del presidente Antoci e del commissario di Polizia Manganaro a seguito del tentativo di intimidazione  subito recentemente. E' la prima volta che il comune di Torrenova, guidato dal primo cittadino Salvatore Castrovinci , inserisce nella sua agenda momenti particolarmente significativi verso  chi subisce atti di violenza che  feriscono  e intaccano la coscienza democratica  di tutti coloro che credono nei valori e nei principi della democrazia, delle amministrazioni pubbliche;della convivenza civile e nella trasparenza e nell'onestà delle istituzioni. "Oggi sono felice e onorato per avere qui due massime autorità che fanno parte di quella sicilia per bene- ha detto il sindaco Castrovinci- Infatti, sono convinto che proprio qui, nella nostra sicilia, sono state date dimostrazioni di legalità ed il dott Antoci ed il dott Manganaro rappresentano questa gran voglia di legalità che cerchiamo di diffondere tra di noi, intesa come una stella cometa da seguire dal nostro percorso politico e umano. Questi atti indegni- ha concluso il sindaco di Torrenova- eseguiti  da gente vigliacca che  non si è mai sentita braccata come adesso dall'attività sinergica del commissario Manganaro e dal presidente Antoci che li ha fatti uscire fuori di testa.  Un grazie  di cuore al loro lavoro giornaliero che stanno sconfiggendo questo cancro che attanaglia da tempo il nostro territorio". Dopo la lettura delle determine  sindacali in oggetto da parte del sindaco , sono intervenuti rispettivamente il commissario Manganaro ed il presidente Antoci ." Oggi le vostre parole - ha aggiunto il commissario Manganaro - mi danno la forza  di continuare a colpire, di creare una task force  ancora più forte che continui giornalmente finchè questi reati vengano totalmente azzerati perchè colpiscono la vera gente, il popolo".Grazie veramente a tutti". Pienamente d'accordo con l'intervento del commissario , il presidente del Parco dei Nebrodi ." Vi ringrazio  veramente per l'iniezione di voglia di andare avanti che ci state dando questa sera perchè la grande forza che stiamo dimostrando è che quesato è unterritorio che è ripartito ,che pensa al futuro e ci pensa con una forte  positività".  Un ulteriore atto di violenza che non può non scuotere ancora una volta la coscienza morale, civile e politica e stimolare ulteriormente la volontà di lotta dei cittadini onesti, delle associazioni culturali, delle forze politiche e sociali democratiche, e a reagire con la profonda consapevolezza che l'altissima posta in gioco è la democrazia. Durante l'encomio sono intervenuti anche i consiglieri Agnello, Fachile, Chillemi e Calcò.

Informazioni aggiuntive